Promuove e distribuisce tecnologie per l'edilizia specializzata
offrendo un servizio di consulenza progettuale,
valutazioni tecniche d'intervento e
assistenza in cantiere.

BARRIERE CONTRO L'UMIDITÀ DI RISALITA

Il processo di risalita umida si determina quando l'acqua presente nel terreno, in prossimità delle murature e delle strutture di fondazione, penetra nei corpi murari, li impregna e quindi procede verso l'alto, attraverso le tensioni superficiali e capillari, vincendo la forza di gravità. Affinché ciò possa avvenire, si debbono verificare le condizioni essenziali rappresentate dalla presenza dell'acqua e dalla "tessitura capillare" delle murature (i corpi e/o gli involucri murari debbono essere costituiti da materiali porosi ma non macroporosi). Una muratura a sacco discontinua non può certo dare luogo al fenomeno della risalita capillare; al contrario, in una muratura costituita con materiali compatti, non porosi, può verificarsi la risalita capillare attraverso le malte di allettamento. In pratica, dunque, la risalita capillare si innesta ove vi sia un materiale da costruzione, inserito in un ambiente con presenza di acqua (tipo le fondazioni in presenza di umidità del terreno o acqua di falda), la cui porosità fa si che il materiale stesso assorba l'acqua presente e la faccia risalire, sino ad espellerla ad un'altezza notevolmente superiore.
La soluzione a questi fenomeni esiste ed è costituita da un sistema di potenti resine silossaniche che vengono iniettate al piede della muratura e che creano una barriera continua ed impenetrabile al passaggio dell'acqua e dell'umidità. E' una soluzione conveniente, efficace e definitiva al problema!
La tecnica della barriera chimica si sposa benissimo soprattutto con l'applicazione successiva di intonaci macroporosi deumidificanti e risananti, realizzati con calce idraulica ed altri prodotti naturali, quali SANATIGH o CALEOSANA, per una totale sanificazione delle murature dall'umidità residua, per un notevole comfort abitativo.

CONSILEX MAUER MONO: INIEZIONE A BASSA PRESSIONE

Microemulsione acquosa, idrofobizzante, a base di silani monomeri a basso peso molecolare, esente da solventi inquinanti e da sottoprodotti di reazione, caratterizzata da elevatissima capacità di penetrazione e spiccata efficacia consolidante, protettiva. Non comporta alterazioni del colore, dell'aspetto e della capacità di traspirazione del tessuto murario. Idonea per la formazione di barriere chimiche orizzontali contro l'umidità di risalita, esenti da disagevoli tempi di attesa per reazione.
Campi d'impiego
Formazione di barriere chimiche orizzontali contro l'umidità di risalita, esenti da disagevoli tempi di attesa per reazione. Trattamento idrorepellente profondo, traspirante, di facciate esterne e manufatti di tipo minerale poroso: pietre naturali, mattoni, tufo, calcari, conglomerati, intonaci di facciate con pitture minerali ecc..
Preparazione dei supporti
Togliere l'intonaco preesistente, solo se necessario, fino ad almeno un metro sopra la linea di evidente umidità. Tracciare una linea parallela al marciapiede esterno o alla pavimentazione interna, a distanza di circa 10-15 cm dagli stessi. Sulla linea tracciata, predisporre dei punti di perforazione a 12 cm di distanza l'uno dall'altro. L'inclinazione dei fori sarà di circa 20° verso il basso. La profondità dei fori sarà di circa 4/5 dello spessore del muro da iniettare. La punta del trapano da utilizzarsi dovrà avere un diametro di 18-20 mm. Completati i fori, dovrà essere necessariamente eliminata la polvere prodotta dalla perforazione.
Modalità d'impiego
Versare CONSILEX MAUER MONO in un contenitore contenente acqua pulita sino ad una diluizione non superiore a 21 volte (si consiglia di diluire in rapporto 1:18). Miscelare con un trapano ad alta velocità per 5 minuti sino a quando la soluzione, inizialmente torbida e lattescente, diventa limpida. Con la microemulsione finale, così preparata, sarà possibile procedere all'esecuzione delle iniezioni a bassa pressione mediante pompa airless (manuale o elettrica), direttamente nei fori predisposti nella muratura. I consumi potrebbero variare in funzione delle caratteristiche della muratura e del suo spessore. A titolo di esempio, per una muratura di 50 cm di spessore, il consumo indicativo della soluzione acquosa sarà compreso tra 5 e 8 l/m.

CONSILEX BARRIER CREAM: INIEZIONE PER ESTRUSIONE CON PISTOLA

È una crema concentrata, a base di silani, formulata specificamente per iniezioni murarie per la formazione di barriere chimiche ad alta efficacia, contro l'umidità da risalita capillare. Il prodotto è perfettamente utilizzabile in murature piene (pietra, mattoni, tufo, arenarie, calcestruzzo) ma può anche essere efficacemente utilizzato in blocchi in laterizio forato (murature alveolate). La crema ha un'eccezionale penetrazione e diffusione, e forma una barriera chimica stabile, impedendo per parecchi anni all'umidità di risalire per capillarità nelle porosità della muratura. CONSILEX BARRIER CREAM combatte anche la formazione delle efflorescenze sulla muratura e non altera minimamente la traspirabilità del supporto. Il prodotto è fornito in sacchetti rivestiti da alluminio da 600 ml.
Campi d'impiego
Arresto della risalita capillare dell'umidità nei muri assorbenti in mattoni, misti, pietre, tufi e anche in laterizio forato, nelle nuove e vecchie costruzioni, urbane, rurali, d'epoca e monumentali.
Preparazione dei supporti
Tracciare una linea parallela al marciapiede esterno o alla pavimentazione interna, a distanza di circa 12-15 cm dagli stessi. Sulla linea tracciata, predisporre dei punti di perforazione a 12-15 cm di distanza l'uno dall'altro. L'inclinazione dei fori potrà essere compresa tra 0° (orizzontali) e 20° verso il basso. La profondità dei fori sarà di circa 2/3 dello spessore del muro da iniettare. La punta del trapano da utilizzarsi dovrà avere un diametro di 12-14 mm. Completati i fori, dovrà essere necessariamente eliminata la polvere prodotta dalla perforazione.
Modalità d'impiego
CONSILEX BARRIER CREAM deve essere iniettato nel muro tramite apposite pistole per sacchetti da 600 ml (del tipo comunemente usato per sigillanti e mastici), sia manuali che pneumatiche, secondo il seguente procedimento:

CONSILEX INJECT MAUER (fai-da-te): A LENTA DIFFUSIONE

Sistema monocomponente a base di silani modificati per la preparazione, con la sola aggiunta dell'acqua, di microemulsioni idrofobizzanti per iniezioni murarie, a lenta diffusione, contro la risalita di umidità capillare, specifiche per la costruzione di barriere chimiche nelle murature in mattoni, tufo, pietra e miste, di vario spessore.
Campi d'impiego
Costruzione di barriere chimiche a lenta diffusione contro la risalita capillare dell'umidità nelle murature in mattoni, tufo, pietra e miste, di vario spessore.
Preparazione dei supporti
Togliere l'intonaco preesistente, solo se necessario, fino ad almeno un metro sopra la linea di evidente umidità. Disegnare una linea parallela al marciapiede esterno o alla pavimentazione interna, a circa 10-15 cm dagli stessi. Sulla linea predisporre dei punti di perforazione a 12 cm di distanza l'uno dall'altro. L'inclinazione dei fori sarà di circa 20° verso il basso. La profondità dei fori sarà di circa 4/5 dello spessore del muro da iniettare. La punta del trapano dovrà essere leggermente superiore a 30 mm. Completati i fori, dovrà essere necessariamente eliminata la polvere prodotta dalla perforazione. Inserire nei fori così realizzati gli specifici tubi in cartone BARRIER TUBE D26, così come descritto nella relativa scheda tecnica, e predisporre gli specifici sacchetti in polietilene BARRIER BAG con relativi tubicini, così come descritto nella relativa scheda tecnica.
Modalità d'impiego
Preparare la soluzione idrofobizzante miscelando una parte di CONSILEX INJECT MAUER con massimo 10 parti d'acqua (diluizione massima 1:10). Agitare con miscelatore meccanico per almeno 5 minuti.
Con la miscela così preparata, riempire le sacche di contenimento (BARRIER BAG) precedentemente predisposte, e rabboccarle fino a completa saturazione della muratura e "a rifiuto" della stessa. In situazioni normali, una muratura di circa 40 cm di spessore assorbirà circa 7-8 litri, per ogni metro di lunghezza, della soluzione 1:10.
Ad assorbimento completato, rimuovere le sacche e i tubicini installati, lasciando le cartucce "a perdere" nei fori, che dovranno essere quindi adeguatamente stuccati con malta a base cemento e/o calce.