Promuove e distribuisce tecnologie per l'edilizia specializzata
offrendo un servizio di consulenza progettuale,
valutazioni tecniche d'intervento e
assistenza in cantiere.

ECO VILLAGE RESORT BIBIONE - PROMOTEC PER LA PROTEZIONE DALL'ACQUA

PROMOTEC e i sistemi per la protezione dall’acqua presenti al progetto "Lino delle Fate Eco Village Resort" di Bibione

I sistemi PROSEAL di AZICHEM e ADMIX di PENETRON® sono stati utilizzati per l’impermeabilizzazione della strutture interrate di questa grande opera (6000 mq circa).




Un villaggio turistico ecologico

Il progetto strategico per la riqualificazione e valorizzazione ambientale e urbanistica di Bibione Est comprende 4 interventi di diversa entità:

Lino delle Fate Eco Village Resort è uno dei nuovi progetti di Europa Tourist Group che inaugurerà ufficialmente il 25 maggio 2019. Un resort di 25 ettari, immerso nel verde a pochi metri dalla spiaggia di Bibione. La struttura è composta da 316 unità abitative di cui 26 e 61 aggregazioni di bungalow, situate nel parco circostante, per un totale di 290 alloggi. Il progetto è strutturato pensando alla Clubhouse, zona dove si concentrano le 26 camere e suites, come al cuore pulsante dell’eco village resort. Vi sono inoltre immersi nel verde, 290 bungalow.



Ecosostenibilità e rispetto per la natura

L’attenzione per l’ambiente e il rispetto per la natura sono stati valori fondamentali per l’ideazione del progetto, dove tutti gli ambienti del resort si integrano armoniosamente con il contesto naturalistico che li circonda.
Sposando la filosofia di ecosostenibilità, all’interno del resort sarà infatti possibile circolare esclusivamente a piedi o in bicicletta, in modo da garantire la possibilità di passeggiare ovunque in tranquillità e sicurezza. Le auto potranno essere comodamente lasciate nel parcheggio esterno e i bagagli saranno trasportati tramite un’auto elettrica.
La piscina centrale per adulti, la piscina idromassaggio e la piscina per bambini, sono riscaldate grazie a una fonte geotermica naturale.
Il progetto è stato strutturato seguendo criteri bio-reversibili, al passo con le moderne tendenze in campo energetico: il materiale impiegato principalmente è il legno di larice, il riscaldamento dell’acqua sanitaria e la climatizzazione dell’hotel sono realizzati con pompe di calore inverter, sfruttando la geotermia del pozzo artesiano terebrato a 600 m di profondità. Per l’irrigazione viene sfruttata l’acqua piovana raccolta dai tetti dei bungalow.