Promuove e distribuisce tecnologie per l'edilizia specializzata
offrendo un servizio di consulenza progettuale,
valutazioni tecniche d'intervento e
assistenza in cantiere.

CONTRO L'UMIDITA' NELLE MURATURE UNA BARRIERA - MUNICIPIO A QUERO (BL)

Il risanamento di murature umide attraverso la deumidificazione, inizia dal creare una barriera chimica che ostacoli l'umidità di risalita.

Ed è proprio così che è stato fatto a Quero (BL) utilizzando CONSILEX MAUER di AZICHEM SRL, microemulsione acquosa concentrata, di speciali monomeri a basso peso molecolare.

Indizi: manifestazioni più frequenti

Legenda:
Rc: Umidità di risalita capillare
Cs: Condensazione superficiale
Cp: Condensazione profonda
Ui: Umidità da infiltrazione
Ua: Umidità accidentale
Rp: Ruscellamento della pioggia

Osservazioni sul campo (la successione dei simboli è indicativa rispetto alla presumibile rilevanza e probabilità della causa)

MURATURE ED OPERE ESTERNE:
livello: zoccolatura del piano terreno
manifestazione umida:
frange umide continue, alla base del muro, con efflorescenze o meno: possibile origine: Rc
frange umide discontinue, alla base del muro, con efflorescenze o meno
possibile origine:Ua-Rp-Cp-Rc

livello: a qualsiasi livello
manifestazione umida
macchie umide a tutti I livelli del muro, con efflorescenze o meno
possibile origine: Ua-Ui-Rc-Cp
disgregazioni, esfoliazioni, ecc., derivanti dal gelo
posssibile origine: Ua-Ui-Rc-Cp

livello: elementi d’opera in aggetto
manifestazione umida
concrezioni e/o stalattiti nel sottofaccia
possibile origine:Ui
frange umide soprastanti
possibile origine:Rp

MURATURE ED OPERE INTERNE:
livello: cantine e locali sotto quota
manifestazione umida
muri umidi, degrado degli intonaci, muffe, efflorescenze, cattivi odori
possibile origine:Rc-Ui-Cs-Ua
rilevanze umide sui soffitti
possibile origine:Ui-Cs-Ua

livello: piano terreno
manifestazione umida
frange umide continue alla base delle murature
possibile origine:Rc-Ua-Cs
degenerazione degli intonaci, dei parati, delle pitture
possibile origine:Rc-Ua-Cs
muffe, efflorescenze, cattivi odori
possibile origine:Rc-Ua-Cs
frange umide discontinue alla base delle murature
possibile origine:Ua-Rp-Cp-Rc-Cs
rilevanze umide in corrispondenza delle pavimentazioni
possibile origine:Rc-Cs-Ui

livello: a qualsiasi livello
manifestazione umida
rilevanze in una o più murature sotto forma di macchie localizzate
possibile origine:Cs-Cp-Ui-Ua
degenerazione degli intonaci, dei parati, delle pitture
possibile origine:Cs-Cp-Ui-Ua
muffe, efflorescenze, cattivi odori
possibile origine:Cs-Cp-Ui-Ua

livello: soffitti
manifestazione umida
macchie lineari grigiastre o di ruggine (in corrispondenza di putrelle)
possibile origine:Cp-Ua
macchie scure tendenzialmente brune o rosse
possibile origine:Cp-Ua
scollamento dei rivestimenti
possibile origine:Cp-Ua
macchie brunastre o rossastre in prossimità di strutture in legno
possibile origine:Cp-Ua

livello: serramenti in legno
manifestazione umida
deformazioni, deterioramenti, muffe, macchie, incrostazioni
possibile origine:Ui-Cs

Precisazioni:
È opportuno ribadire che soltanto il ricorso ad adeguate misure strumentali, nel contesto di piani di verifica diagnostica accuratamente redatti, consente la corretta valutazione delle ipotesi formulabili in prima istanza. Nelle tabelle vengono proposti elementi schematici di indirizzo diagnostico che, ove utilizzati con la necessaria circospezione, possono agevolare, per valutazione ed esclusione, l’orientamento di un piano di accertamento particolareggiato.

Perché possa verificarsi il fenomeno della risalita capillare le murature debbono essere di tipo capillare : costituite e/o strutturate con materiali porosi ma non macroporosi; una muratura a sacco discontinua non può certo dare luogo al fenomeno della risalita capillare; al contrario una muratura costituita con materiali compatti, non porosi, può manifestare il fenomeno di risalita attraverso le malte di allettamento.

Il distacco dei rivestimenti esterni può trovare origine da pressioni osmotiche (capillari saturi d’acqua) da subflorescenze (cristallizzazione dei sali solubili a ridosso del rivestimento) da pressioni di vaporizzazione, da decoesione degli strati di supporto (per fenomeni gelivi o per cristallizzazione di sali espansivi).

E’ possibile inserire utilimente ulteriori elementi di valutazione al fine di affinare le ipotesi diagnostiche : la presenza di sali, per esempio, costituisce un indicatore in grado di confortare gli elementi indicanti la possibile presenza di umidità di risalita capillare; la determinazione della presenza quantitativa di sali e del contenuto d’acqua delle murature può portare ad ulteriori perfezionamenti: in presenza di fenomeni di risalita capillare, il valore del contenuto d’acqua è normalmente decrescente, dal basso verso l’alto, mentre il contenuto di sali è crescente, dal basso verso l’alto.

Edoardo Mocco
(DIREZIONE TECNICA)